R.S.A. Radio Sicilia

Gruppo Marescalco Editore

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Archivio
    Archivio Contiene un elenco di blog che sono stati creati in precedenza.
  • Accesso
    Login Modulo Login

Cronaca

AVOLA – ARRESTATO UNO SPACCIATORE – SEQUESTRATE DROGA E ARMI

Ieri, nell’ambito dell’azione di contrasto al consumo ed allo spaccio di sostanze stupefacenti che sta impegnando gli Uffici operativi della Questura e dei Commissariato della provincia aretusea, agenti del Commissariato di P.S. di Avola hanno arrestato un giovane di 22 anni, per il reato di detenzione ai fini dello spaccio di droga.
Gli investigatori, diretti dal dott. D’Arrigo, a seguito di indagini di polizia giudiziaria, hanno eseguito nell’abitazione dell’arrestato una perquisizione domiciliare dopo che hanno notato un giovane tossicodipendente entrare e uscire dalla casa.
Pertanto, i Poliziotti accedevano all’interno dell’immobile e sequestravano 0,50 grammi di eroina, 44 grammi di hashish, 5 grammi di marijuana, tre bilancini di precisione, la somma 745 euro, una pistola a tamburo a salve, priva di tappo rosso cal. 38, 96 cartucce a salve calibro 38 e un rilevatore di presenza di microspie e di GPS perfettamente funzionante. 
Infine, in attesa della celebrazione del rito direttissimo, e su disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, il giovane è stato posto agli arresti domiciliari.

Visite: 428
0
Giornata della legalità: mini guide e lo scaffale della legalità.

 

In questa giornata di memoria ad Avola in Biblioteca con il Consiglio comunale dei ragazzi la sindaca Cannata ha condiviso riflessioni sul significato del vivere nella legalità, farsi guidare dai valori dell’onestà, rispetto e senso del dovere. Un pensiero ribadito nell’area verde del Centro giovanile “Giovanni Falcone e Paolo Borsellino” davanti all’albero della legalità “per non dimenticare”.

In tale occasione è stato approvato dai piccoli consiglieri il progetto “Mini guide” con l’obiettivo di conoscere e promuovere il patrimonio storico, artistico e culturale della nostra città. Inaugurato, inoltre, un nuovo scaffale che accoglie libri e materiali dedicati alla conoscenza del fenomeno mafioso e in ricordo degli uomini e donne che si sono contraddistinti nella lotta alla criminalità organizzata.

La CULTURA come antidoto alla malavita e la SCUOLA come ARMA per combattere la mafia

Visite: 431
0
PRIOLO GARGALLO – IL COMMISSARIO CAPO DELLA POLIZIA DI STATO, DOTTORESSA VANESSA SULFARO, INCONTRA GLI STUDENTI DELLE SCUOLE PRIMARIE E SECONDARIE

La dott.ssa Sulfaro, dirigente del Commissariato di P.S. di Priolo Gargallo, ha visitato gli istituti scolastici della cittadina.
Il 16 e il 18 maggio, il Commissario Capo della Polizia di Stato ha incontrato gli alunni delle scuole secondarie di I e di II grado, affrontando la tematica dell’attività della Polizia di Stato nel contrasto e nella prevenzione del fenomeno del Cyberbullismo.
Il 19 maggio, invece, il Dirigente della P.S. ha incontrato i bambini della scuola primaria, ai quali sono stati mostrati i veicoli e motoveicoli in dotazione alla Polizia Stradale, le strumentazioni tecnologiche in uso alla Polizia Scientifica e le unità cinofile.
Gli incontri sono stati l’occasione per avvicinare i giovani studenti alle Istutuzioni, per comprendere l’importanza del rispetto delle regole, nel solco del claim della Polizia di Stato “essercisempre” e di preparazione ai valori ed al significato della Giornata Nazionale della Legalità che si svolge, oggi, 23 maggio.

Visite: 391
0
Educazione alla legalità, ieri al Teatro Greco l’evento conclusivo premiati i migliori cortometraggi realizzati dalle scuole

L’istituto tecnico “Enrico Fermi”, il Comprensivo “Archinede” e il l’istituto tecnico “Alessandro Rizza” sono stati, nell’ordine, i vincitori dell’ottava edizione del progetto “Educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva” organizzato dal Comune in collaborazione con le scuole di Siracusa. La premiazione, ultimo atto di un’attività che si è sviluppata lungo tutto l’anno, si è svolta ieri in un Teatro Greco affollato, nel corso di un pomeriggio interamente dedicato alle scuole e che era cominciato con ProAgon, un progetto sul teatro anche questo proposto dal Comune e portato avanti dalla Fondazione Inda e dalla sezione “Fernando Balestra” dell’Accademia d’arte del dramma antico.
“Educazione alla legalità e alla cittadinanza attiva” si è avvalso della collaborazione della sezione di Siracusa dell’Anm, dell’Ordine degli avvocati e del Dipartimento di giurisprudenza dell’università di Messina, tre istituzioni che sono state artefici degli incontri svolti durante l’anno. Gli studenti di ciascuna delle 19 scuole aderenti, alla fine del percorso formativo, sono stati impegnati nella realizzazione di cortometraggi su una delle sette tematiche proposte: educazione ambientale, lotta al bullismo e al cyberbullismo, buone pratiche educative, accoglienza e integrazione, uso corretto della Rete, rispetto dei beni comuni, uso e abuso di droga e alcool. I lavori sono stati proiettati nel corso di evento il 28 aprile e i migliori sono stati selezionati da una giuria composta dai rappresentanti del Comune, dei magistrati, degli avvocati e dell’ateneo di Messina.
Annunciati dalla presentatrice Maria Finocchiaro, ieri sono stati assegnati i riconoscimenti. Vincitore è stato l’istituto “Fermi” con un corto intitolato “Questa è casa mia”, dedicato alla tutela dell’ambiente e del territorio; la professoressa Antonella Misseri ha ricevuto il premio dalle mani del sindaco Francesco Italia. Veronica Milone, presidente delle prima sezione del tribunale civile, ha consegnato il riconoscimento alla dirigente della scuola “Archimede”, Giusy Aprile, seconda classificata con “Sempre viva”, film dedicato alle vittime innocenti di mafia. Sul podio anche l’istituto “Alessandro Rizza” con “Rewind”, corto dedicato ai comportamenti giovanili deviati; il preside Pasquale Aloscari è stato premiato dal presidente dell’Ordine degli avvocati, Antonino Randazzo. Ai vincitori sono andati anche premi in denaro da 750, 500 e 250 euro.
Grande successo pure per ProAgon, curato da Michele dell’Utri e dagli altri docenti dell’Accademia dell’Inda, che ha visto 830 studenti di 20 scuole impegnati in laboratori teatrali, basati sulla lettura, la riscrittura e la messa in scena di dialoghi tratti dalla letteratura classica, presentati ieri al Teatro Greco. Ai due eventi hanno partecipato l’assessore alla Cultura e alla Legalità, Fabio Granata, la consigliera delegata e la sovrintendente della Fondazione Inda, Marina Valensise e Valeria Told.
Sotto il coordinamento di Giuseppe Prestifilippo, oltre a queste due attività, le scuole siracusane sono state impegnate nel corso dell’anno in altri tre progetti extra curricolari proposti dal Comune e conclusi nelle scorse settimane. Si è trattato di “La bellezza che resiste”, realizzato con Natura Sicula, con il Libero consorzio dei comuni, con il naturalista Enzo Farinella e con l’agronomo Nino Attardo; di “Ricicliamo!”, realizzato assieme e Tekra, Confindustria e Lions Club Siracusa Host; e di “Ti racconto la mia scuola”, che si è avvalso della collaborazione del Parco archeologico, della Galleria regionale di Palazzo Bellomo, di Carmela Pace, presidente nazionale dell’Unicef, dello storico dell’arte Paolo Giansiracusa, del docente di Filosofia Elio Cappuccio, e della storica Lavinia Gazzé dell'università di Catania.

Visite: 336
0
Fruizione e valorizzazione di Ortigia, Rosano (Noi albergatori Siracusa): «Urge un preciso codice di norme»

Istituire un preciso codice di norme etiche e sociali per la fruizione di Ortigia. È la proposta di Giuseppe Rosano, presidente di Noi albergatori Siracusa, dopo la polemica scaturita dal parcheggio in piazza Duomo di lussuosi Van senza alcuna autorizzazione da parte dell’ammirazione comunale.

«È del tutto evidente – spiega Rosano - che Ortigia e in particolare la splendida piazza Duomo siano assai ambite da una moltitudine di soggetti che aspirano a farne un utilizzo indiscriminato. Perciò non bisogna perdere altro tempo per istituire uno strumento che regoli attività e servizi e determini un preciso codice di comportamento e decoro che dovranno assumere sia la cittadinanza sia i turisti in soggiorno».

Il presidente di Noi albergatori Siracusa non ha dubbi: «La prossima amministrazione comunale dovrà deliberare in maniera chiara e inequivocabile ciò che dovrà essere ritenuto appropriato o inappropriato. Dovrà dire se e quando (dopo aver garantito il servizio navetta per i residenti), Ortigia diventerà una zona totalmente pedonale. E, ancora, regolamentare la concessione di autorizzazione dei dehors e stabilire in che modo regolamentare, attraverso inderogabili orari, l’invasione e la sosta dei mezzi di trasporto per il carico e scarico merce in Ortigia».

Quanto a piazza Duomo, Rosano prosegue: «Occorrerebbe inibire l’accesso a qualsiasi mezzo (pure per matrimoni e funerali), motorizzato e non: monopattini, biciclette, calessini a pedale e mezzi trainati a cavallo compresi. Piazza off limits anche ai venditori di paccottiglie e ai rumorosi artisti di strada. Perché questo luogo incantevole dovrebbe assumere la sacralità che merita, vietando anche la seduta sui gradini del Duomo».

Il presidente di Noi albergatori conclude: «L’eventuale fruizione di piazza Duomo, così come di altre zone che fanno parte del bene culturale di Ortigia, dovrà essere caratterizzata e riservata esclusivamente a eventi di straordinario richiamo di immagine e promozione per Siracusa, quali ad esempio le riprese cinematografiche di un film o sfilate di moda come quella di Dolce & Gabbana dello scorso anno, che ha prodotto uno straordinario e per alcuni aspetti inaspettato richiamo d’immagine e un’attrazione internazionale per la nostra città. Eventi insomma con la E maiuscola, che abbiano la forza di fare affermare sempre di più la città di Siracusa come un’eccellente destinazione turistica».

Visite: 385
0
Vai all'inizio della pagina